Il museo del futuro

il museo del futuro a ugento
Condividi subito questo articolo
TEMPO DI LETTURA 1 Minuto

Con delibera di giunta 171 dell’undici agosto il Comune di Ugento ha proposto a finanziamento, nell’ambito dei fondi destinati al pnrr, 497mila euro nell’ambito della missione “Rimozione delle barriere fisiche e cognitive in musei, biblioteche e archivi per consentire un più ampio accesso e partecipazione alla cultura”

497mila euro che dovrebbero portare essenzialmente al raggiungimento di 7 obiettivi:

  1. turismo vacanziero. Risultato atteso: Open Air PopArt Museum (percorso dal territorio al museo) 5 oggetti museali riprodotti in grandi dimensioni piattaforma web per valorizzazione e fruizione delle collezioni museali e dei servizi connessi;
  2. studenti e famiglie. Risultato atteso: Realtà Aumentata della Tomba dell’Atleta e narrazione della città messapica, romana e medievale (percorsi dentro il museo);
  3. visitatori con difficoltà motorie nel museo. Risultato atteso: Rappresentazione immersiva delle Cappelle murate (percorsi dentro il museo);
  4. visitatori con difficoltà visive. Risultato atteso: Riproduzione tattile in 3D di 5 oggetti museali di particolare interesse (percorsi dentro il museo; App di audio guida “narrata”;
  5. visitatori con difficoltà uditive: Risultato atteso: sistemi di riproduzione visuale per scoprire gli oggetti museali e la loro rilevanza culturale in rapporto al territorio (percorsi dentro il museo);
  6. visitatori con difficoltà motorie fuori dal Museo. Risultato atteso: Il plastico “aumentato” (XR); la Cripta del Crocefisso Immersiva; il Tempio di Zeus narrato (percorso dal museo al territorio);
  7. livello di qualità dell’accessibilità e del comfort dei luoghi espositivi. Risultato atteso: implementazione di servizi per l’aumento del livello di comfort e accessibilità generale come: guardaroba; nursery e sala giochi per bambini; info point attrezzato; riallestimento delle vetrine e della cartellonistica.

La soluzione proposta è quella del Open Air PopArt Museum, con 5 oggetti museali che diventeranno installazioni di grandi dimensioni (non è specificato altro) e il lancio di una piattaforma web al servizio dei beni museali, che saranno dotati di spazi a realtà aumentata.

Particolare attenzione per tutti coloro che hanno difficoltà di natura uditiva o visiva, con particolari percorsi, app con audio guida e 5 riproduzioni utili al tatto dei visitatori.

Questo potrebbe essere il museo di Ugento nel futuro, mentre per il presente non v’è certezza.

2001953_ATT_000047001_34166-progetto-museo-pnrr

Condividi subito questo articolo
0 0 votes
Article Rating
Segui la discussione
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments