Seggi in tilt a Ugento.

seggi in tilt
Condividi subito questo articolo
TEMPO DI LETTURA 1 Minuto

Le consultazioni elettorali e referendarie rappresentano la massima espressione della vita democratica di tutti i Paesi moderni. Ma non per Ugento.

Come tutti sanno, il 12 giugno scorso si è tenuto un’importantissima tornata referendaria riguardante, per lo più, il tema della giustizia.

Ma non siamo qui per approfondire il merito dei quesiti referendari ma dell’organizzazione delle operazioni di voto nella quota parte di spettanza del Comune di Ugento: sono numerosissime le falle, infatti, riscontrate dagli elettori e dai componenti degli Uffici di Sezione.

Innanzitutto, molti elettori hanno segnalato che gli uffici elettorali sono stati tenuti aperti anche nel pomeriggio solo nei giorni di venerdì, sabato e domenica, mantenendo negli altri giorni orari di apertura al pubblico di circa due ore collocate nella sola mattina: ciò a differenza di tutte le altre tornate elettorali o referendarie in cui l’apertura pomeridiana è stata garantita per almeno l’intera settimana che precede la votazione, mattina e pomeriggio in orario continuato. L’anomalia ha scoraggiato all’idea del voto molti elettori privi di tessera elettorale.

Quanto ai singoli Uffici Sezionali, molti Presidenti hanno segnalato numerosi disservizi: fra questi il malfunzionamento delle serrature di alcuni Uffici di Sezione, la mancata raccolta dell’immondizia la sera del sabato o la mattina della domenica, la mancanza di luce nella Sezione n. 6 e, addirittura, la mancata consegna di due verbali in una Sezione (adempimento successivamente sanato).

Ora, gli uffici Comunali sono completamente e letteralmente in tilt in relazione al pagamento delle retribuzioni a coloro i quali hanno prestato servizio durante il Referendum. Si tratta di somme già impegnate dall’Amministrazione e, peraltro, completamente rimborsate dallo Stato. Tale adempimento, in passato, richiedeva non più di tre giorni. Non questa volta. Dalle poche informazioni che filtrano, ci dovrebbero volere 10 o 15 giorni per provvedere agli adempimenti necessari.

Sembra chiaro che più di qualcuno dovrebbe fornire delle spiegazioni, scusarsi e forse anche assumersi le proprie responsabilità.

Condividi subito questo articolo
0 0 votes
Article Rating
Segui la discussione
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments